Curiosità: come sono nate le prime slot machine

storia-slot

Le slot machine online occupano ormai da tempo un posto importantissimo nel vasto e variegato mondo del gioco d’azzardo, un risultato raggiunto grazie a interfacce e gameplay sempre più dettagliati, caratteristiche cresciute di pari passo con la tecnologia e che hanno permesso a queste macchine di soppiantare, a livello di volume d’affari, classici come Poker e Blackjack.

Al giorno d’oggi visitare i migliori casinò online significa avere a disposizione centinaia di videoslot, tutte profondamente diverse tra loro per meccaniche, feature, bonus e dettagli tecnici come RTP e livello di volatilità.

Attirati dalle numerose offerte e promozioni come bonus slot e Free Spin, oltre che dalla possibilità di poter giocare comodamente dal salotto di casa, i giocatori stanno trovando sempre più confortevole e conveniente frequentare i casinò online sicuri, magari utilizzando un device di uso comune come un tablet o addirittura uno smartphone.

Ma come erano le cose un tempo, prima dell’avvento di internet e dello sviluppo tecnologico che avrebbe favorito l’affermazione delle slot online?

🍋 Charles Fey, il “padre delle slot machine”

Un tempo la macchina più giocata in tutti gli Stati Uniti era la Liberty Bell, semplice slot machine meccanica a tre rulli con una sola linea di pagamento – quella centrale – che se non fu la prima del suo genere certo fu tra le prime a prevedere un pagamento automatico e quella di maggiore successo.

La sua invenzione si deve a Charles Fey, universalmente considerato per questo “il padre delle slot machine”: nato in Baviera, si trasferì negli Stati Uniti poco più che ventenne dopo aver maturato esperienze da meccanico nei settori più disparati, da quello agricolo a quello musicale. Fu dopo aver raggiunto uno zio che viveva a San Francisco, intorno al 1880, che entrò in contatto con le prime rudimentali slot machine presenti nei saloon e casinò dell’epoca.

Dopo aver abbandonato il lavoro alla Western Electric Works Fey si mise in proprio, aprendo un’azienda specializzata nelle apparecchiature telefoniche e nella manutenzione di prodotti elettrici. Tra questi anche le slot, che ai tempi erano semplici meccanismi meccanici alimentati a corrente che richiedevano la presenza di un impiegato addetto ai pagamenti.

🍒 Liberty Bell, la prima slot machine di successo

Tutto cambiò quando Fey, dopo aver visto la “Horseshoe” creata dal collega e connazionale Gustav Schultze effettuare pagamenti automatici, decise di lanciare sul mercato la Liberty Bell, slot che prendeva il nome dal simbolo di maggior valore presente, la campana che poi ritroveremo in tantissimi prodotti successivi fino ai nostri giorni.

Allineare tre campane in fila nella linea di pagamento significava ottenere, al costo di 5 centesimi a puntata, la vincita di 50 centesimi. Reali, subito, come mai prima era successo. Una caratteristica che rese la Liberty Bell estremamente popolare e che permise a Fey di dedicarsi unicamente alla produzione delle slot machine, cosa che continuò a fare anche quando le leggi contro il gioco d’azzardo della California proibirono le vincite in denaro impedendogli inoltre di brevettare la sua invenzione.

In questo periodo l’azienda di Fey, così come la concorrenza che vista la popolarità delle slot machine era diventata molto nutrita, ovviò a questi divieti offrendo in premio caramelle e adeguando di conseguenza i simboli presenti sui rulli. Anche in questo caso la frutta protagonista sarebbe rimasta presente nelle slot fino ai giorni nostri, e come la campana omaggia l’importantissima opera pionieristica di Charles Fey.

🎰 La fine delle slot machine meccaniche

L’avvento dell’elettronica cambiò tutto all’inizio degli anni ’60 del XX secolo, quando la Bally Manifacturing arrivò a detenere oltre il 90% del mercato nel giro di pochi anni grazie alla creazione di “Money Honey”, la prima slot machine elettromeccanica. Oltre a prevedere moltiplicatori alla vincita questa macchina permetteva il pagamento di ben 500 monete in automatico, caratteristiche con cui riuscì a soppiantare nel giro di poco tempo le vecchie slot puramente meccaniche.

Ed eccoci ai giorni nostri: un mondo come quello delle slot machine, la cui evoluzione è sempre andata di pari passo con quella della tecnologia, non poteva che trarre giovamento dalla nascita dei microchip e quindi dei computer, che hanno permesso alle case produttrici di eliminare totalmente la parte meccanica dalle slot e quindi di produrre macchine sempre più moderne, ricche di funzioni speciali e ormai lontanissime da quelle ideate alla fine del XIX secolo da Charles Fey.

🚀 Un viaggio che non si è ancora concluso

La tecnologia moderna ha visto le slot online cambiare costantemente dagli anni ’80 a oggi: dall’unica linea di pagamento offerta dalla Liberty Bell siamo arrivati prima a 10, poi a 20, infine addirittura a decine di migliaia di paylines grazie alla funzione Megaways ideata da Big Time Gaming. Sono stati introdotti i bonus e le feature, mentre anche il comparto tecnico si è naturalmente evoluto.

Oggi abbiamo slot machine online con grafica 3D e addirittura a tema musicale, sponsorizzate cioè da alcuni famosi musicisti o band che offrono le proprie canzoni come colonna sonora. I provider, sempre più numerosi e desiderosi di distinguersi sul mercato, cercano costantemente di capire quale sarà il prossimo passo e di immaginare le slot del futuro.

Una costante ricerca di miglioramento che non può che essere una buona notizia per tutti gli appassionati di queste macchine, nate oltre un secolo fa e che dopo aver percorso una lunghissima strada, dai tempi della Liberty Bell di Charles Fey, sono ancora in mezzo a un viaggio che sembra molto lontano dalla conclusione.

CASINO
VOTO
BONUS BENVENUTO
RECENSIONE
VISITA IL SITO
Betnero casinò bonus
100% fino a €1,300
+ 10€
fastbet-logo500€ + 5€ Real Bonus + 10% Cashback
snai casino bonus
100% fino a €1,000
+ 15€
888 casino bonus
valutazione
125% fino a €500
+ 20€
william hill bonus slot
valutazione
100% fino a €1,000
+ 200 Spin Gratis
starcasino bonus
valutazione
fino a €200
Cashback + 300 Spin